mercoledì 27 novembre 2013

Weekly Movie Corner: quando gli osti parlano di cinema.

Nei troppo bui pomeriggi (ormai) invernali ogni tanto, nel tempo libero, si ha voglia di vedere qualche bella pellicola corposa, che ci lasci qualche bel ricordo. Per oggi avevo in mente due film, uno a cartoni e l'altro no, alla fine ho optato per un'altra pellicola western.

Tombstone


Titolo: Tombstone
Titolo originale: Tombstone
Regia: George Pan Cosmatos
Durata: 130 min
Anno: 1993
Genere: western
Cast: Kurt Russell, Val Kilmer, Sam Elliott, Bill Paxton, Powers Boothe, Charlton Heston.

Trama: Wyatt Earp è un ex sceriffo che, ritiratosi dalla professione, decide di cercare fortuna nella cittadina di Tombstone. Ma ben presto i fratelli Earp dovranno fare i conti con la banda di Curly Bill Brocious ed i suoi Cowboys, una masnada di assassini e fuorilegge che imperversa senza che nessuno possa porvi un freno.


Parliamone: se ci pensate questo film ha ben vent'anni! All'epoca ero un pischellino ancora troppo piccolo per giocare coi lego (tre anni, abbiate pazienza ma proprio non ce la si fa). Val Kilmer era ancora giovane e, soprattutto, magro...Sam Elliott era già vecchio. Cacchio Elliott non l'ho mai visto giovane, probabilmente è nato coi capelli grigi e le rughe.
Scherzi a parte, troviamo un Kurt Russell molto somigliante al caro vecchio Wyatt Earp, leggenda del west che si portava appresso un pistolone mica da ridere.


Ed ecco il pistolero dal baffo a manubrio...


E il pistolone con cui si pensa s'aggirasse un Colt Single Action Army modificata, meglio nota come Colt Buntline:


Il tutto condito da un cattivo d'eccezione, l'oppiomane alcolista "Curly Bill" Brocious:


Mi piace lo stile del pizzo, quasi quasi lo imito.
Scherzi a parte, la pellicola è parecchio romanzata, sebbene basata su fatti storici veramente accaduti (tipo la faida Earp vs Cowboys, la morte di Morgan Earp, Doc Holliday e la tubercolosi). Certo, si fa quel che si può nel mondo del cinema. Un'altra pellicola celebrativa del più famoso degli Earp; non male davvero però, soprattutto la scena della sparatoria all'O.K Corral.

Matt - Il Locandiere

Nessun commento:

Posta un commento