lunedì 23 settembre 2013

Il Lunedì del Locandiere.

In preda ad uno dei miei tanti attacchi di misantropia, il sabato sera mi rinchiudo in casa a lambiccarmi il cervello su cosa propinarvi per la mattina del giorno più odiato della settimana: il Lunedì.
Quando la misantropia attacca, c'è poco da fare. Quindi ho trovato 3 e dico 3 videogames salvavita, che vi permetteranno di non frantumarvi i coglioni o le teste di qualcuno, quando lo scazzo impone la sua presenza e cresce come se fosse f(x) = e^x.

I tre videogiochi salvavita, quando sale lo spleen

Se non sapete cos'è lo spleen allora potete andarvene da dove siete venuti. No scherzo, misantropia e spleen non sono la stessa cosa, quest'ultimo può essere riassunto come il mal di vivere (cfr. I fiori del male di Baudelaire). Ma di certo questa non è la lezione di Letteratura Francese, quindi passiamo oltre (anche se magari un articoletto ci starebbe...).
Primissimo titolo salva-gonadi:

1) Zoo Tycoon 2


Mi trovo anche un po' a disagio a parlarne. I Tycoon sono i giochini gestionali per eccellenza, dall'Hospital Tycoon al Prison Tycoon (di dubbio gusto, visto che ci si possono mettere tutti i bracci della morte che si desiderano...) ci si trova a gestire situazioni più o meno intricate con un budget più o meno gonfio di virtualdollari. Cosa si dovrà mai fare a Zoo Tycoon? Di certo non cavare barbabietole da una risaia; siete mai andati al Parco Faunistico delle Cornelle? Sì? Magari vi è pure piaciuto! Ecco, ora dovete vedere il tutto dalla parte di chi organizza, cioè dovrete adottare animali da mettere in bella mostra ben pasciuti e curati, il tutto accontentando anche i bisogni impellenti dei danarosi visitatori: cibo, divertimenti e bagni.
Certo, perché se il benessere degli animali è fondamentale, anche il livello della vescica dei visitatori lo è! Idem per la fame, la sete o semplicemente la voglia di sborsare i quattrini.
Pertanto, vi troverete presto immersi a risolvere elevatissimi (?) problemi di ingegneria urbanistica, ponendovi la classica domanda: ma i cessi vicino al ristorante fanno troppo brutto?
Una volta fornito tutto il nécessaire, però, il vostro lavoro non sarà mica finito. Con una funzione davvero fica potrete passeggiare per il vostro zoo dei sogni, raccogliendo cartacce, riempiendo le ciotole dei vostri animaletti, smaltendo i loro escrementi e lavandoli accuratamente (occhio a non smacchiare i giaguari però)...


...oppure potrete lasciare il lavoro sporco ai vostri dipendenti sottopagati, mentre voi pirlate per il parco fotografando bestie patatose come i peggio hipster. Ah poi riceverete gratifiche e medaglie per aver permesso ad una specie in via d'estinzione di generare un animaletto. L'unico problema è che certe specie si riproducono in modo esponenziale (cfr, Lemuri Catta), garantendovi anche un discreto guadagno in termini di adozioni; oppure, se siete mean come me, potreste usarli come aperitivo nella gabbia dei Grizzly.
Carino divertente, vi può tenere incollati allo schermo per un tempo sufficiente a far passare la fase acuta della misantropia/spleen. Se proprio poi siete in vena di cattiverie gratuite sentite qua: fate un bel recinto di leoni e li tenete a dieta, poi afferrate i vostri ospiti e li mettete nel recinto, godetevi poi le scene di isteria e panico...


2) Euro Truck Simulator 2


Qui avevamo parlato del capitolo precedente. Che ci si aspetta da questo seguito? L'idea di base è la stessa: guida e consegna. Il contorno è totalmente diverso.
Partiamo dalla mappa: nel primo capitolo si poteva viaggiare tranquillamente da Lisbona a Varsavia e da Roma a Newcastle senza alcun problema, le città visitabili erano molto poche (massimo 4 per nazione). In ETS2 faremo a meno di Spagna e Portogallo, ma in compenso avremo molte più città da visitare, con itinerari diversi e molto più allungati (non solo autostrade) e, finalmente, caselli!
Già perché la percorrenza di alcuni tratti autostradali sarà sottoposta alle tanto odiate gabelle imposte ai caselli; i prezzi sono un po' gonfiati, ma in fondo chissene. 
Componente del tutto nuova, invece, è quella gestionale: partiremo con una catapecchia fatiscente, a cui avremo l'ardire di concedere il titolo di "Garage", in una delle tante città presenti sulla mappa e che sceglieremo noi. Potremo aprire un finanziamento per comprarci il nostro primo bisonte della strada e iniziare a lavorare per le tante aziende presenti sulla piazza. Ah ovviamente il finanziamento va ripagato, che credete?
Grafica migliorata, giocabilità migliorata, dettagli, texture ecc ecc. Sì, tutto figo, tutto bello. Stavolta hanno pensato bene di ampliare il parco auto disponibile, ficcandoci dentro i modelli di Scania, Iveco e Renault (2 varianti Renault per la precisione), assieme ai classici Mercedes e Volvo. Ah, ovviamente le marche dei camion non sono originali, tranne Renault e Scania; problemino che si può risolvere con l'opportuna mod e ciao.
Davvero molto longevo se siete amanti del genere, anche perché poi potrete gestire la vostra azienda comprando altri mezzi e affidarli a sedicenti camionisti, pronti a garantirvi la consegna del carico in cambio di una cospicua somma di denaro. In ogni caso non entrerete tra i giovani imprenditori, mi spiace.
Ah, finalmente hanno diversificato i carichi, inserendo nuovi certificati A.D.R (tutti praticamente) e in più...rullo di tamburi...si può sentire la radio online! Oppure caricare una sfilza di canzoni in un'apposita cartella e ascoltarle come se ci fosse integrato un MP3 nel camion.
Camion che, delizia delle delizie, può essere personalizzato in ogni sua parte, dal motore agli scarichi, alle luci, alle trombe...insomma, potrete trasformare il vostro bolide in una discoteca ambulante, oppure no. Tutto sta nel vostro gusto (buono/cattivo che sia) e nel vostro conto corrente virtuale.


3) LEGO: Il Signore degli Anelli


I più di voi se lo aspettavano, come poteva un patito come me lasciarsi sfuggire questo titolo? E infatti non m'è sfuggito.
In realtà m'è venuto un po' il magone a non vedere più Lucasarts tra i produttori, malinconia che è passata subito dopo aver iniziato a giocare.
La prima reazione è stata: frustrazione. Sì perché la mappa della terra di mezzo è totalmente free roaming, i livelli si iniziano solo accedendo a determinate aree in cui, tra le altre cose, esistono una miriade di quest secondarie, minigiochi e personaggi da comprare. Dopo un breve prologo in cui si ripercorrono i passi della battaglia contro Sauron ai Tempi dell'Ultima Alleanza, ci troviamo catapultati nella contea a gironzolare in cerca della prossima missione; se non fosse stato per i gettoni luminosi da seguire, sarei ancora in preda al panico. La trama è più o meno nota a tutti: si ripercorrono le fasi salienti della trilogia dell'anello, con le voci originali degli attori (e i sottotitoli in italiano) e tanti filmati ripresi dalle scene originali del film, con l'aggiunta dell'umorismo tipico LEGO. Le quest secondarie, la forgiatura degli oggetti in mithril e la ricerca dei personaggi ci terranno allo schermo per molto più che 30 ore (stima letta da qualche sito), poi non vorrete mica lasciare i livelli a metà no? E allora riparti da capo, cerca tutti i tesori, cerca tutti gli oggetti nascosti, vai di qui, vai di là...insomma ce n'è abbastanza per farsi passare la misantropia un bel po' di volte...
...E poi stiamo parlando del Signore degli Anelli, non aggiungo altro.

Matt - Il Locandiere

Nessun commento:

Posta un commento